Assicurazione R.C. Professionale Unipol N. 65/81214027

News

Per l’amministrazione di sostegno è necessaria una valutazione specifica delle condizioni del beneficiario e dei propri interessi e, nel caso, valutare misure alternative a tutela della libertà di autodeterminazione e dignità della persona.

In tema di amministrazione di sostegno, l’accertamento della ricorrenza dei presupposti di legge, in linea con le indicazioni contenute nell’art.12 della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle persone con disabilità, deve essere compiuto in maniera specifica e circostanziata sia rispetto alle condizioni di menomazione del beneficiario – la cui volontà contraria, ove provenga da persona lucida, non può non essere tenuta in considerazione dal giudice – sia rispetto all’incidenza della stesse sulla sua capacità di provvedere ai propri interessi personali e patrimoniali, verificando la possibilità, in concreto, che tali esigenze possano essere attuate anche con strumenti diversi come, ad esempio, avvalendosi, in tutto o in parte, di un sistema di deleghe o di un’adeguata rete familiare. Cassazione civile sez. I, ordinanza del 11.07.2022 n. 21887. Nello stesso senso si esprime la Cassazione civile sez. I, con ordinanza del 31.03.2022 n. 10483.

 

Scegli di farti assistere da Noi.

Contatta lo Studio Legale
Anna Maienza & Associati

Compila il Form per essere ricontattato

    Chiama Subito