Assicurazione R.C. Professionale Unipol N. 65/81214027

News

Per il contributo al mantenimento dei figli il giudice esegue una valutazione accurata sulla famiglia.

In tema di contributo al mantenimento dei figli, il giudice deve seguire il criterio di proporzionalità, quando, finita la comunione di vita tra i genitori, anche se non sposati, è chiamato a determinare la misura del contributo al mantenimento da porre a carico di uno di essi, dovendo considerare le risorse economiche di ognuno, valutando i tempi di permanenza del figlio presso l’uno o l’altro genitore e la valenza economica dei compiti domestici e di cura assunti da ognuno, quali modalità di adempimento dell’obbligo di mantenimento che, pertanto, incidono sulla necessità ed entità del contributo al mantenimento in termini monetari. Così ha stabilito la Cassazione civile, Sez. I, con ordinanza n. 2536 del 26/01/2024.

 

 

Scegli di farti assistere da Noi.

Contatta lo Studio Legale
Anna Maienza & Associati

Compila il Form per essere ricontattato

    Chiama Subito