Assicurazione R.C. Professionale Unipol N. 65/81214027

News

L’assegno di mantenimento non si riduce a fronte di versamenti di somme ai figli fatte per spirito di liberalità da parte dell’ex coniuge obbligato.

L’assegno dovuto al coniuge separato o divorziato, per il mantenimento dei figli ad esso affidati, non può subire riduzioni o detrazioni in relazione ad altre elargizioni del coniuge obbligato in favore dei figli medesimi, ove queste risultino effettuate per spirito di liberalità per soddisfare esigenze ulteriori rispetto a quelle poste a base del predetto assegno, sicchè restino ricollegabili ad un titolo diverso. Così ha stabilito la Corte di cassazione civile, sez. I, con l’ordinanza n. 6111 del 07/03/2024.

 

Scegli di farti assistere da Noi.

Contatta lo Studio Legale
Anna Maienza & Associati

Compila il Form per essere ricontattato

    Chiama Subito