Assicurazione R.C. Professionale Unipol N. 65/81214027

News

L’interesse del minore è il prioritario criterio usato dal giudice per l’affido e il collocamento.

Le determinazioni del giudice di merito riguardanti il regime di affido e collocamento ed anche di visita e/o di frequentazione tra genitori e figlio minorenne, proprio perché finalizzate alla tutela dell’interesse preminente del minore ad una crescita equilibrata nel rapporto con entrambi i genitori – costituente il prioritario criterio che deve guidare il giudice nella decisione sul punto – non possono certamente ritenersi vincolate alle corrispondenti, contrapposte richieste dei genitori del minore stesso, ben potendo il primo stabilire modalità di visita e/o frequentazione anche più ampie, oppure alternative, rispetto a quelle proposte da questi ultimi o da quelle da loro godute in passato. Così ha stabilito la Cassazione civ., Sez. I, 5 giugno 2023, n. 15693.

 

 

Scegli di farti assistere da Noi.

Contatta lo Studio Legale
Anna Maienza & Associati

Compila il Form per essere ricontattato

    Chiama Subito