Assicurazione R.C. Professionale Unipol N. 65/81214027

News

Gli sms e le conversazioni Whatsapp hanno natura di prova documentale

La Cassazione penale, Sez. V, con la sentenza 6 maggio 2021, n. 17552 si inserisce nel solco dell’orientamento giurisprudenziale di legittimità che si è consolidato negli ultimi anni in tema di natura “documentale” ai sensi dell’art. 234 c.p.p. dei messaggi e delle chat WhatsApp prodotte nel contesto di un processo penale, anche attraverso semplice screenshot. E ciò in quanto la captazione di messaggi e chat rappresenta una forma di documentazione di una conversazione ex post e non in corso e quindi sfugge alla disciplina delle intercettazioni o delle semplici registrazioni e ha valore di prova documentale.

 

 

Scegli di farti assistere da Noi.

Contatta lo Studio Legale
Anna Maienza & Associati

Compila il Form per essere ricontattato

    Chiama Subito