Assicurazione R.C. Professionale Unipol N. 65/81214027

News

Convivenza more uxorio e detenzione qualificata dell’immobile

Con Sentenza n. 10377/2017 i giudici della Corte di Cassazione hanno dovuto prendere una decisione in merito ad una questione relativa alla casa occupata dalla convivente dopo la morte del compagno. Più nello specifico, la donna ha dovuto lasciare la casa alla ex moglie e alla figlia del compagno poiché eredi di quest’ultimo. La sentenza è interessante anche perché inevitabilmente ci porta a comparare la questione pre e post legge Cirinnà, infatti, la legge sulle unioni civili ha portato dei cambiamenti anche in questo ambito poiché, se prima non veniva riconosciuto alcun diritto a restare nella casa del compagno adesso, invece, si è arrivati a stabilire una “detenzione qualificata” dell’abitazione che vuol dire che viene concesso alla convivente, entro un arco di tempo necessario per trovare una nuova sistemazione, di permanere nella casa del compagno deceduto.

 

Scegli di farti assistere da Noi.

Contatta lo Studio Legale
Anna Maienza & Associati

Compila il Form per essere ricontattato

    Chiama Subito