Assicurazione R.C. Professionale Unipol N. 65/81214027

News

La nullità ecclesiastica riconosciuta dopo il passaggio in giudicato del divorzio non blocca la lite sull’assegno

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione nella sentenza n. 9004 del 01.12.2020, depositata il 31/03/2021, a risoluzione di un contrasto giurisprudenziale, hanno affermato il seguente principio di diritto: in tema di divorzio, il riconoscimento dell’efficacia della sentenza ecclesiastica di nullità del matrimonio religioso, intervenuto dopo il passaggio in giudicato della pronuncia di cessazione degli effetti civili ma prima che sia divenuta definitiva la decisione in ordine alle relative conseguenze economiche, non comporta la cessazione della materia del contendere nel giudizio civile avente ad oggetto lo scioglimento del vincolo coniugale, il quale può dunque proseguire ai fini dell’accertamento della spettanza e della liquidazione dell’assegno divorzile.

 

Scegli di farti assistere da Noi.

Contatta lo Studio Legale
Anna Maienza & Associati

Compila il Form per essere ricontattato

    Chiama Subito